Documenti necessari

Visto per turismo

Diritti consolari

35 euro

Tipo di visto

С
Il titolare di un visto per turismo è autorizzato a soggiornare in Italia e in altri Paesi Schengen per il periodo indicato nel visto: per turismo e per riposo, per il trattamento in centri di benessere, la visita a parenti e amici, per assistere a eventi culturali e sportivi, conferenze e master- class, escursioni, visite turistiche, mostre e musei, opere e concerti.
Visto per affari

Diritti consolari

35 euro

Tipo di visto

С
Il titolare di un visto per affari è autorizzato a soggiornare in Italia e in altri paesi Schengen per il periodo indicato nel visto: per riunioni di lavoro e le trattative con partner commerciali internazionali, per l'esecuzione e la firma di contratti di appalto e di collaborazione, per partecipare a corsi di formazione, per scortare la propria merce mentre viene effettuato un trasporto terrestre.
Visto per motivi familiari

Diritti consolari

0 / 116 euro

Tipo di visto

C / D
Il titolare di un visto per motivi familiari è autorizzato a soggiornare in Italia e in altri paesi Schengen per il periodo indicato sul visto allo scopo di riunirsi con i parenti stretti e vivere insieme in Italia.
Visto per gara sportiva

Diritti consolari

0 / 35 euro

Tipo di visto

С
Il titolare di un visto per gara sportiva può soggiornare in Italia e negli paesi Schengen un determinato periodo di tempo ai fini della partecipazione ad eventi sportivi internazionali.
Visto per cure mediche

Diritti consolari

35 / 116 euro

Tipo di visto

C / D
Il titolare di un visto per cure mediche è autorizzato a soggiornare in Italia e in altri paesi Schengen per il periodo indicato nel visto per sottoporsi a un trattamento medico (a breve o lungo termine) e/o un intervento chirurgico in ospedali pubblici o case di cura mediche private.
Visto per studio

Diritti consolari

0 / 50 euro

Tipo di visto

C / D
Il titolare di un visto per studio è autorizzato a rimanere in Italia e in altri paesi Schengen per il periodo indicato sul visto per partecipare a programmi di scambio tra le università per la formazione degli studenti.