Domande frequenti

1. Quando si consegnano i documenti?
Si puo’ consegnare i documenti per il visto non più di 90 giorni prima e non meno di 10 giorni prima della data di partenza prevista (per i visti tipo “studio”, “motivi familiari” e “lavoro” – non meno di 30 giorni prima). Prendete in considerazione che i documenti saranno consegnati al consolato il giorno lavorativo successivo.

2. Quale deve essere la validità del mio passaporto? 
La data di scadenza del passaporto deve essere di almeno 90 giorni ulteriori rispetto alla data di scadenza del visto.

3. Nel caso in cui avessi in programma di recarmi in più Paesi appartenenti allo spazio Schengen, nell’Ambasciata di quale paese dovrei richiedere il visto?
Il visto deve essere richiesto presso l’Ambasciata del Paese in cui soggiornerà più a lungo. A parità di giorni di permanenza si dovrà recare nell’Ambasciata del Paese che visiterà per primo.

4. Se io ho il visto valido, ma nel mio passaporto non c’è la pagina libera oppure il passaporto deve essere cambiato per qualche motivo, cosa devo fare per viaggiare?
In questo caso Lei puo’ viaggiare con il passaporto nuovo e con quello vecchio in cui c’è il visto valido.

5. Posso rimanere in Italia oltre la data di scadenza del visto? 
No, non è possibile. Lei dovrà lasciare il Paese entro e non oltre la data di scadenza indicata sul visto.

6. Che cos’è il permesso di soggiorno? 
È un documento rilasciato dall’Ufficio Immigrazione di una Questura italiana, a seguito di una richiesta effettuata da uno straniero, di soggiornare in Italia per motivi di: lavoro, studio, famiglia, turismo.
Nel caso in cui Lei sia in possesso di tale documento potrà invitare altri cittadini stranieri in Italia allegandone una copia alla lettera di invito.

7. Quali sono i Paesi che appartengono allo spazio Schengen? 
I seguenti paesi sono paesi membri dell’accordo di Schengen: Austria, Belgio, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Islanda, Italia, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Malta, Norvegia, Paesi Bassi, Polonia, Portogallo, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Svezia, Svizzera, Repubblica Ceca, Ungheria

8. Il questionario deve essere stampato su due o quattro fogli?
Il questionario può essere stampato su due fogli, fronte e retro, o su quattro fogli. Il fac-simile del questionario può essere scaricato direttamente da questo sito alla sezione Modulistica.

9. Se presento i documenti per il minorenne, in questo caso è necessario la sua presenza ?
Se uno dei genitori presenta la dichiarazione di assenso all’espatrio    legalizzato dal notaio, in questo caso l’altro genitore può presentare i documenti senza presenza del minorenne.

10. Nel caso in cui abbia ricevuto un diniego del visto posso richiedere il rimborso dei diritti consolari o del costo del servizio del Centro?
In nessun caso potrà richiedere il rimborso delle percezioni consolari o del costo del servizio del Centro.

11. In quale valuta posso pagare i diritti consolari presso gli sportelli del Centro Visti? 
I diritti consolari possono essere pagati solo in Manat.